English Italiano

Marco Morosini

Marco Morosini

Marco Morosini è docente di politica ambientale al Politecnico Federale di Zurigo (ETH). È un autore di articoli,di libri, di testi per teatro e televisione.

Nato a Milano nel 1952, cittadino italiano e svizzero, risiede a Zurigo. Ha studiato in Italia (chimica e tecnologie farmaceutiche, tossicologia ambientale) e in Germania (chimica analitica ambientale). Nel Dipartimento di Scienze dei sistemi ambientali del Politecnico Federale di Zurigo (ETH) tiene il corso Casi di politica ambientale e processi decisionali.

Dal 1998 ha lavorato sui sistemi di indicatori di sviluppo sostenibile. Al Centre of Technology Assessment di Stoccarda ha diretto il Progetto "Rilevanza degli indicatori ambientali", il cui rapporto "Indicatori ambientali" è stato pubblicato in tre volumi (1998-2002, in tedesco, download libero). Al Politecnico di Zurigo è stato guest professor con il corso "Indicatori ambientali e sviluppo sostenibile" (2003-2004, in tedesco, download libero).

Nel 2001 il Politecnico di Zurigo ha invitato Morosini in qualità di esperto in chimica analitica ambientale ed ecotossicologia per partecipare al progetto della Commissione europea PRECAUPRI sulla "Valutazione e gestione precauzionale del rischio: un orientamento per applicare il principio di precauzione nell'Unione Europea". Con il Prof. Ulrich Müller-Herold ha contribuito a sviluppare un metodo di calcolo per la valutazione preventiva del potenziale globale di permanenza, mobilità e bioaccumulazione degli xenobiotici organici (2001-2005).

Presso le Università di Milano e di Siena Morosini ha creato nel 1985 il "Gruppo di lavoro sull'inquinamento nelle aree remote", realizzando nel 1991 una mappatura della contaminazione chimica di base negli oceani, in alta montagna, nelle regioni polari e in altre aree remote.

Nel novembre 2010 è stato co-autore di "Watt-U-Know – Instant Quantitative Energy Awareness", un progetto studentesco del concorso ETH-Ecoworks, per stimolare la consapevolezza energetica degli studenti e del personale del Politecnico di Zurigo.

Nel 1984-1985 Morosini guida una spedizione "vela-alpinismo" nella Penisola antartica con il veliero polare  Basile, durante la quale sono scoperte nella flora antartica tracce di xenobiotici organoclorurati (DDT, PCB, HCH, HCB e altri). Nel 1988-1989 organizza con Skip Novak due spedizioni "vela-alpinismo" nella Penisola antartica e in Georgia del Sud con il veliero polare Pelagic, confermando i dati di contaminazione chimica raccolti nel 1985.

Insieme a Wolfgang Sachs ha curato "Futuro sostenibile – Le risposte eco-sociali alle crisi in Europa" (2011, download libero), la versione italiana dello studio "Zukunftsfähiges Deutschland in einer globalisierten Welt" (2008) del Wuppertal Institut. Nel 1998 ha curato "Futuro sostenibile - Riconversione ecologica - Nord Sud - Nuovi stili di vita" la versione italiana di "Greening the North - A Post-Industrial Blueprint for Ecology and Equity", il precedente studio di Wolfgang Sachs e del  Wuppertal Institut, presentato dall'economista Jeremy Rifkin.
Ha partecipato alla redazione di "Environmental Literacy in Science and Society" (2011) del Prof. Roland Scholz e del suo team.

Tra il 1984 e il 1998 ha partecipato alla realizzazione di dieci documentari di spedizioni alpinistiche o di politica ecologica per la televisione svizzera e per RAI Uno (Piero Angela).

Dal 1995 è collaboratore e editorialista del quotidiano Avvenire. Dal 2006 collabora alla rivista Internazionale, per la quale ha tenuto una rubrica nella sezione "Ethical living". Nei giornali di diversi Paesi e nei suoi blog in Huffington Post pubblica articoli tradotti in dieci lingue.

Dal 1992 è stato ispiratore e ghostwriter del comico italiano Beppe Grillo.

 

Per ulteriori informazioni:

Curriculum Vitae

Profilo ETH Zurigo

Articoli in Google Scholar

Articoli in ResearchGate

Last update: 1 September 2018

©2014 Marco Morosini

design by kolorato.com